Il LAO (Laboratorio pro artisti outsider) è un’associazione che si occupa della ricerca, del sostegno e della promozione degli artisti che si trovano in una posizione di marginalità sociale: visionari, graffitari, babelici, malati mentali, homeless, carcerati e ogni altro irregolare.

Il LAO promuove l’arte necessaria, quell’arte, “fuori sistema”, in passato nota come Art Brut e oggi, in senso più lato, conosciuta come Outsider Art.

Il LAO, oltre che sostenere gli artisti e promuoverne l’opera, intende promuovere una cultura anti-stigma nel mondo dell’Arte e favorire il dibattito sul problema della classificazione dell’opera artistica.

Il LAO sostiene gli atelier condotti da artisti nei luoghi di cura, offrendo opportunità di collaborazione in progetti nazionali e internazionali.

Il LAO organizza laboratori in sedi museali e istituzioni d’arte per gli artisti outsider, creando così un dialogo fra i diversi mondi dell’arte.

Il LAO promuove mostre, conferenze, convegni, workshop ed eventi per far conoscere il ruolo degli artisti outsider nell’arte contemporanea.

CERCA NEL SITO